google-site-verification: googled9afa46a4e82af1f.html Anima Mundi : SEDUZIONE: Con l'anima in piena. Mi sgominai. Mi smemorai…(Menta e Rosmarino, Zucchero)
Auto Scroll Stop Scroll

SEDUZIONE: Con l'anima in piena. Mi sgominai. Mi smemorai…(Menta e Rosmarino, Zucchero)

SEDUZIONE...DESIDERIO
Il termine seduzione deriva dal latino se-ducere e significa letteralmente "portare a se", "condurre fuori dal retto cammino". Con questa accezione si intende il processo con cui una persona ne induce un'altra, deliberatamente, a intraprendere una relazione di natura sentimentale o sessuale. Il termine può conservare una valenza negativa (tentare qualcuno a far qualcosa che non vorrebbe normalmente fare), ma viene anche usato in senso neutro o positivo (affascinare).
La seduzione è un meccanismo che non riguarda solo e unicamente il rapporto uomo-donna perché possiamo essere sedotti da un impegno sociale, da una musica, da una passione, dall’arte, da un luogo.
Il momento della seduzione è sempre magico. Ma per essere davvero magico deve essere vero e spontaneo.
Un canale fisico importante attraverso cui scorre la seduzione è senza dubbio lo sguardo. Come evidenzia la psicologa Lucrezia Cavallo ‘quando lo sguardo tra due persone accende il gioco della seduzione, si crea una corrente emotiva nella quale non c'è niente di certo, se non che è successo qualcosa che non risponde a regole codificabili. Dietro quello sguardo non si sa che cosa si nasconda’.
Come sostenuto da Baudrillard: "La seduzione non è per il luogo del desiderio. E' quello della vertigine, dell'eclissi, dell'apparizione e della sparizione". Non può seguire quindi percorsi preordinati. 
E' per questo che si può più facilmente sedurre quanto più ci si sente liberi di giocare se stessi, in piena autenticità e spontaneità.
In molti si professano capaci di insegnare l’arte della seduzione ma essa è un moto così spontaneo dell’essere umano che non si può codificare ne tantomeno creare ad arte. Accade, e basta.
Siamo sedotti e seduciamo in un modo che non sappiamo spiegare né spiegarci, e va bene così. Il fascino è proprio questo: sentire di essere trasportati da un vento e vivere quella particolare emozione che ‘imbriglia’ la mente, senza troppe regole, senza per forza capire. E ci piace così.





Posta un commento

SEGUICI su:

 
ody>